FERNANDO PESSOA – Dormire!

FERNANDO PESSOA
1924
156. DORMIRE!

IL MONDO CHE NON VEDO
POESIE ORTONIME
A cura di Piero Ceccucci
Traduzione di Piero Ceccucci e Orietta Abbati
Postfazione di José Saramago
Testo portoghese a fronte

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Immagine: Gilbert Garcin   http://www.gilbert-garcin.com/

Erik Satie: Gnossienne 4 – Piano: Alexandre Tharaud

*********************************************

1924
156. DORMIRE!

Dormire! Non aver desideri né speranze
fluttua bianca l’unica nuvola lenta
e nell’azzurra quiescenza sonnolenta
la dea del non-essere tesse bianca le trecce.

Un maligno soffio di ardua quiete
percorre la fronte e gli occhi ardenti,
e una foresta-sogno di rumori
oscura i vecchi morti di virtù.

Ah, non essere nulla coscientemente!
Piacere o dolore? Torpore lo reca e prolunga,
e l’ombra connivente si allunga
sulla vita interiore, che alla vita mente.

Non mi conosco. Mi inoltro, futuro,
sui sentieri ombrosi di quel che sogno
e nell’ozio in cui diverso mi suppongo,
mi vedo errante, lento e oscuro.

La mia vita si chiude come ventaglio.
Il mio pensiero secca come un vago
ruscello in estate. Ritorno, e reco
in mano fiori che la vita presto appassisce.

Inconseguenza di volontà assorta
nel non voler nulla… Prolisso distacco
dallo scrupolo e dalla vita del momento…

21 agosto

156. DORMIR!
Dormir! Não ter desejos nem speranças
Fluctua branca a unica nuvem lenta
E na azul quiescencia somnolenta
A deusa do não-ser tece alva as tranças.
Maligno sopro de ardua quietude
Percorre a fronte e os olhos aquecidos,
E uma floresta-sonho de ruidos
Ensombra os velhos mortos de virtude.
Ah, não ser nada conscientemente!
Prazer ou dor? Torpor o traz e alonga,
E a sombra conivente se prolonga
Na vida interior, que á vida mente.
Desconheço-me. Embrenho-me, futuro,
Nas veredas sombrias do que sonho.
E no ocio em que diverso me suponho,
Vejo-me errante, demorado e obscuro.
Minha vida fecha-se como um leque.
Meu pensamento secca como um vago
Ribeiro no verão. Regresso, e trago
Nas mãos flores que a vida promptas segue.
Inconsequencia da vontade absorta
Em nada querer… Prolixo affastamento
Do escrupulo e da vida do momento…

6 pensieri su “FERNANDO PESSOA – Dormire!

  1. Pingback: Fernando Pessoa – dormire – Ad alta voce / En voz alta | l'eta' della innocenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...