Vladimír Holan – L’ultima

Vladimír Holan (Praga, 16 settembre 1905 – Praga, 31 marzo 1980)
L’ultima
(Traduzione di Angelo Maria Ripellino)
dalla raccolta “Triàlogo”, 1964,
in “Vladimír Holan, Una notte con Amleto”,
Einaudi, Torino, 1966

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Immagine di https://ju-simply-ju.deviantart.com/

Alexander Scriabin – Prelude in C-Sharp Minor Op. 11 No. 10 – Christopher O’Riley

****************************************

L’ultima foglia trema sul platano, perché sa bene
che ciò che non vacilla non è saldo.
Tremo, mio Dio, perché intuisco
che presto morirò e dovrei essere saldo.
Da ogni albero cadrà anche l’ultimissima foglia,
perché esso non è privo di fiducia nella terra.
Da ogni uomo cadrà anche l’ultima finzione,
perché la tavola nell’obitorio è del tutto semplice.
La foglia non deve, Dio mio, supplicarti di nulla,
l’hai fatta crescere e non ha guastato il tuo intento.

Ma io…